caso1.jpg
Materasso duro o morbido?

Vi è mai capitato di svegliarvi alla mattina e di sentirvi stanchi, non riposati? Le ricerche statistiche hanno dimostrato che l’insonnia e il mal di schiena sono problematiche che colpiscono molti individui,

dovuti alla scelta errata del materasso e ad una cultura del buon dormire non ancora così diffusa.

Il materasso su cui si dorme può fare una grande differenza per la qualità del sonno: secondo una ricerca statunitense il peso dei vari segmenti corporei è distribuito in modo disuguale sul peso totale, ed in modo particolare le aree che gravano di più sul sistema letto sono il tronco e il bacino che, pertanto, devono essere opportunamente sostenuti, ma non compressi.

Il materasso è così importante perché assolve ad una funzione fondamentale, quella di sostenere il corpo durante il riposo notturno, dove tutta la nostra muscolatura è completamente rilassata e quindi incapace di sorreggere la spina dorsale, che tende ad assumere una forma ad ‘’esse’’.
Un buon materasso deve necessariamente sostenere il corpo in tutti i punti: morbidezza e rigidità sono dunque due caratteristiche importanti, in quanto se il materasso è eccessivamente duro rischia di comprimere troppo i tessuti e di non seguire la curva della colonna vertebrale, mentre al contrario, se è troppo morbido, non può sostenere adeguatamente il corpo.

Per riposare bene dunque è preferibile un materasso duro o uno morbido? La scienza medica ha scoperto che non esiste alcun motivo valido per il quale il materasso debba essere rigido, anzi è più corretto che sia il materasso ad adattarsi alla forma della schiena. La rigidità deve essere sufficiente a non fare affossare il materasso e di conseguenza flettere il corpo ma, d’altro canto, non deve essere eccessiva tanto da impedirne l'accoglienza.

Il modello più indicato di materasso, dunque varia da persona a persona, e non è né completamente rigido né eccessivamente morbido, ma in base alle posizioni che assumiamo nel sonno durante la notte, o l’uno o l’altro modello può essere considerato ‘’adatto’’. Vediamo i tre casi principali di posizioni e quale materasso è più idoneo al caso:

  • Sulla schiena: è consigliabile un materasso tendente al rigido, in quanto uno morbido costringerebbe la schiena in una posizione innaturale.
  • Di lato su un fianco: questa posizione tende ad esercitare troppa pressione sulle spalle e sulle anche, per questo chi dorme così dovrebbe preferire un modello di materasso morbido
  • A pancia in giù: in questi casi è quindi meglio optare per un modello di materasso dalla media durezza, che previene l’affondamento del petto, soprattutto se si è sovrappeso o si ha un addome “importante”.

Una volta constatato quindi che non è bene dormire né su supporti troppo morbidi, né troppo rigidi, qual è allora la soluzione migliore per dormire correttamente? La soluzione è il materasso ergonomico, l’unico in grado di donare il corretto sostegno e, allo stesso tempo, la giusta accoglienza alle parti che ne hanno bisogno. 

Un materasso ideale deve garantire due qualità principali, il sostegno ortopedico, capace di fornire il giusto supporto così da sostenere l’assetto corretto della colonna vertebrale ed il sostegno ergonomico, così da distribuire il peso per non creare aree di pressione che possano ostacolare la pressione sanguigna: da Munzone Materassi, azienda leader da anni nel settore del riposo, sapremo consigliarti il giusto materasso per soddisfare le tue necessità tra marchi leader nel settore come Simmons®, Permaflex® o Pirelli® e Royalflex® tra gli altri.

Vienici a trovare, competenza e professionalità ti aspettano.

Richiedi Preventivo

Per info e preventivi compilare il form sottostante

Catania

Enna

Messina

Ragusa

Siracusa

Materassi Permaflex
Materassi Absolute
Materassi Pirelli
Materassi Treca Paris
Materassi Sealy
Materassi Simmons
Materassi Ennerev
siti web Catania